IMU ANNO 2021

 IMU ANNO 2021

 
Con deliberazione di C.C. n. 4 del 26/03/2021 sono state confermate le aliquote IMU per l'anno 2021
 
versamento ACCONTO IMU ANNO 2021: 
 
ENTRO IL 16 GIUGNO 2021

 

 
DEFINIZIONI ED INFORMAZIONI GENERALI
 

Il presupposto dell’imposta è il possesso di immobili, con esclusione dell’abitazione principale e relative pertinenze ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
 
Per ABITAZIONE PRINCIPALE si intende l'immobile iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e i componenti del suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.
Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l’abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile.
Dall'imposta dovuta per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9,  nonché per le relative pertinenze, si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, euro 200,00 rapportati al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica.
 
Per PERTINENZA dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle cat. C/2, C/6, C/7,nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unità ad uso abitativo.
 
Per FABBRICATO si intende l’unità immobiliare iscritta o che deve essere iscritta nel catasto edilizio urbano con attribuzione di rendita catastale.
 
per AREA FABBRICABILE si intende l’area utilizzabile a scopo edificatorio in base agli strumenti urbanistici generali o attuativi, ovvero in base alle possibilità effettive di edificazione determinate secondo i criteri previsti agli effetti dell’indennità di espropriazione per pubblica utilità.
 
Per TERRENO AGRICOLO si intende il terreno iscritto in catasto, a qualsiasi uso destinato, compreso quello non coltivato.
 
Per maggiori dettagli sulle tipologie di immobili, riduzioni, esenzioni, si rimanda alla Legge n. 160 del 27.12.2019.

 
ALIQUOTE E SCADENZE PER IL VERSAMENTO DELL’IMU 2021
 
1° rata – ACCONTO       ENTRO IL 16/06/2021
2° rata – SALDO            
ENTRO IL 16/12/2021

possibilità di versamento in UNICA SOLUZIONE entro la scadenza della prima rata
 
Il versamento dell’imposta dovra' essere effettuato mediante modello F24.
 

ALIQUOTE 2021 - deliberazione di Consiglio Comunale n. 4 del 26.03.2021
 

Abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze (art. 1, comma 748, della L. n. 160/2019) 6,00 ‰
Detrazione per l’abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze (art. 1, comma 749, della L. n. 160/2019): l’importo si detrae dall'imposta fino a concorrenza del suo ammontare, rapportandolo al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione; se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più̀ soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica. La suddetta detrazione si applica agli alloggi regolarmente assegnati dagli istituti autonomi per le case popolari (IACP) o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità̀ degli IACP, istituiti in attuazione dell'articolo 93 del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977, n. 616; Euro 200,00
Fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati 2,50 ‰
Fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art. 9, comma 3-bis, D.L. 557/93 1,00 ‰
Terreni agricoli  9,80 ‰
Aree edificabili  9,80 ‰
Altri fabbricati, immobili cat. D, immobili diversi abitazione principale e tutti gli altri immobili non rientranti nelle precedenti categorie 9,80 ‰

QUOTA STATO
Ai sensi dell’art. 1, comma 744 della Legge n. 160/2019, è riservato allo Stato il gettito dell’IMU derivante dagli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, calcolato ad aliquota dello 0,76 per cento.
Il versamento, calcolato utilizzando l'aliquota deliberata dal Comune, deve essere effettuato contestualmente allo Stato ed al Comune utilizzando gli appositi codici tributo, distinti per le due quote.
 
CODICI per la compilazione del modello di pagamento F24
 

 

CODICE CATASTALE DEL COMUNE DI PANDINO: G 306
TIPOLOGIA IMMOBILE  CODICE QUOTA COMUNE CODICE QUOTA STATO
ABITAZIONE PRINCIPALE e RELATIVE PERTINENZE cat. A1, A8, A9 3912 =
FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE 3913
TERRENI  3914 =
AREE FABBRICABILI  3916 =
ALTRI FABBRICATI 3918 =
IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO classificati nel gruppo catastale D 3930
 
3925
FABBRICATI COSTRUITI E DESTINATI DALL’IMPRESA COSTRUTTRICE ALLA VENDITA  3939

  
AGEVOLAZIONI PER EMERGENZA COVID -19
 
In considerazione degli effetti connessi all’emergenza epidemiologica da Covid-19, ai sensi dell’art. 1, comma 599, della L. 178/2020, non è dovuta la prima rata anno 2021 dell’IMU, relativa a:
a) immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché' immobili degli stabilimenti termali;
b) immobili rientranti nella categoria  catastale  D/2  e  relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per  brevi  soggiorni,  delle  case  e appartamenti per vacanze, dei bed and breakfast, dei residence e  dei campeggi,  a  condizione  che  i  relativi  soggetti  passivi,   come individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
c) immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di   strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
d) immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
 
Ai sensi dell’art. 6-sexies del DL 41/2021, per l’anno 2021 non è dovuta la prima rata dell’IMU, relativa agli immobili posseduti dai soggetti passivi per i quali ricorrono le condizioni di cui all’art. 1, commi da 1 a 4, del medesimo DL.
L’esenzione si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui siano anche gestori.
 

Per eventuali informazioni e/o chiarimenti, rivolgersi al Servizio Tributi: tel. n. 0373.973334 – 319 – 323, e-mail all’indirizzo entrate@comune.pandino.cr.it

 


 

TARI – TASSA RIFIUTI -  ANNO 2020

Con deliberazione di C.C. n. 32 del 22/07/2020 sono state determinate le tariffe e le scadenze per l'anno 2020
I° rata - scadenza 31 ottobre 2020

II° rata - scadenza 31 gennaio 2021

unica soluzione entro la scadenza della I° rata

I modelli di pagamento della Tassa rifiuti TARI verranno recapitati direttamente ai contribuenti entro la prima scadenza di pagamento.

Per qualsiasi informazione o chiarimento rivolgersi all'ufficio tributi, da lun a ven dalle ore 8,30 alle ore 12,00 - tel. 0373.973319-334-323 - e mail: entrate@comune.pandino.cr.it