Lunedí
20 Novembre 2017

Progetto "18 anni in comune"

 "18 anni in Comune" è l'iniziativa realizzata da ANCI in collaborazione con Save the Children e rete G2 – Seconde Generazioni, nata in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia e volta a promuovere il riconoscimento della cittadinanza alle seconde e terze generazioni degli immigrati in Italia. La legge italiana, infatti, non riconosce automaticamente la cittadinanza a chi nasce in Italia se i genitori non sono a loro volta cittadini italiani. Per acquisirla è necessario presentare un'apposita dichiarazione entro il compimento dei 19 anni di età, attraverso la quale si dichiara di esser nato in Italia da cittadini stranieri o di essere stato residente in Italia senza interruzioni fino al compimento dei 18 anni.
"18 anni in Comune" nasce dalla consapevolezza che molti di questi ragazzi, nati in Italia da cittadini stranieri, così come le loro famiglie, non conoscono la normativa che regola la cittadinanza e l'impatto che questa ha sulla loro vita in termini lavorativi e di diritti civili.
L'iniziativa coinvolge in Italia quasi 15.000 ragazzi che diventeranno maggiorenni nel 2012 su un totale di circa 572.000 minori di origine straniera, di cui 78.000 nati nel 2010, il 13,9% del totale dei nati da residenti in Italia (con un aumento dell'1,3% rispetto al 2009).
 
ANCHE IL COMUNE DI PANDINO, SENSIBILE AL PROBLEMA, HA DECISO DI ADERIRE ALLA PROGETTAZIONE E RENDE DISPONIBILE IL MATERIALE INFORMATIVO UTILE AI RAGAZZI PER ACCEDERE AL DIRITTO DI CITTADINANZA.
 
PER ULTERIORI INFORMAZIONI E' POSSIBILE CONTATTARE L'UFFICIO SERVIZI SOCIALI.

 

DocumentiDimensione
GUIDA 18 ANNI IN COMUNE.pdf1.2 MB