Domenica
17 Dicembre 2017

Città per la vita / Città contro la pena di morte

Cities for Life  è un avvenimento mondiale annuale  che si celebra il 30 novembre di ogni anno per ricordare la prima abolizione della pena di morte in uno stato europeo .Il Granducato di Toscana nel 1786 divenne il primo territorio senza la pena capitale. Fu il granduca di Toscana Pietro Leopoldo a firmare il codice leopoldino preparato dal giurista Pompeo Neri con il quale la pena capitale fu abolita.
La Giornata Internazionale delle Città per la Vita / Città contro la Pena di Morte rappresenta la più grande mobilitazione contemporanea planetaria per indicare una forma più alta e civile di giustizia, capace di rinunciare definitivamente alla pena capitale. L'invito ad aderire alle diverse città e la responsabilità delle iniziative è aperta alla collaborazione di tutti i soggetti abolizionisti del mondo e può essere animata oltre che dalla Comunità di sant'Egidio anche dalle organizzazioni umanitarie e dagli attivisti più impegnati città per città. E' una occasione di sensibilizzazione. Ogni città che aderisce mette a disposizione come "logo vivente" il monumento principale che diventa "parlante" per illuminazione diversa, perché oggetto di proiezioni che sottolineano l'impegno e il dialogo con i cittadini per un mondo senza pena di morte.
Si tratta di un'importante opportunità per stabilire un dialogo con le società civili, il coinvolgimento degli amministratori in un percorso di abolizione della pena di morte, capace di diventare una pratica costante e una caratteristica identitaria della città che aderisce e dei suoi cittadini. In tal modo si aprono occasioni di coinvolgimento di strati più larghi della società civile anche in aree in cui la pena di morte è praticata, rafforzando l'iniziativa di attivisti e organizzazioni locali all'interno di una rete internazionale.
Il Comune di Pandino, con l'atto N° 64 del Consiglio Comunale del 29.11.2011 ad unanimità di voti espressi ha, per la prima volta, formalmente aderito alla  giornata Mondiale della GIORNATA PER LA VITA/CITTA' CONTRO LA PENA DI MORTE, rinnovata di anno in anno.

Nello specifico, l'Amministrazione Comunale di Pandino, ha deliberato di:

  • Aderire all'iniziativa dando il proprio assenso all'inserzione del Comune nella lista d'Onore delle città che si occupano di battaglie di civiltà quali "Città per la vita/ città contro la pena di morte" quale impegno morale a condividere i contenuti e l'intento dell'iniziativa;
  • promuovere l'iniziativa sul proprio  web site nell'area dedicata ai Servizi alla Persona mediante la pubblicizzazione dell'iniziativa, l'inserzione della frase Città membro di "Città per la vita/ città contro la pena di morte" e il collegamento della pagina iniziale del sito attraverso un link con il sito della Comunità sant'Egidio;
  • illuminare il Castello Visconteo, sede Municipale, nelle quattro facciate ed annesse sale, sala del Sindaco, sala degli affreschi, sala Biblioteca dalle 18.00 alle 22.00 del giorno 30 novembre;

Ogni anno si rinnova con delibera del Consiglio Comunale l’adesione e la partecipazione all’iniziativa.
Si informa, inoltre che, la referente individuata per l'iniziativa è la Responsabile dell'Area Servizi alla Persona, Assistente Sociale, Dott.sa Annalisa Mazzoleni reperibile ai seguenti riferimenti:
Tel.: 0373/973234 – 0373/973343
Fax: 0373/970056
E-mail: annalisa.mazzoleni@comune.pandino.cr.it