Sabato
21 Ottobre 2017

Ambiente e Agricoltura

Banca della Terra Lombarda
Elenco dei terreni di proprietà privata censiti quali potenzialmente abbandonati o incolti.

La Legge Regionale n° 30/2014, integrando il Testo Unico Regionale in materia di agricoltura (L.R. 31/2008), ha introdotto l'istituzione della Banca della Terra Lombarda, finalizzata alla rimessa a coltura delle terre lombarde, incolte o abbandonate, pubbliche e private, allo scopo di promuovere la conoscenza dei terreni disponibili e di favorire i contatti tra i proprietari e gli eventuali soggetti interessati ad ottenere in disponibilità i terreni.
Si considerano abbandonati o incolti i terreni agricoli che:
a) non siano stati destinati ad uso produttivo da almeno due anni;
b) già destinati a colture agrarie e a pascolo in cui si sono insediate formazioni arbustive e arboree spontanee.
La Legge pone in capo alle amministrazioni comunali il censimento dei terreni potenzialmente incolti o abbandonati, la pubblicazione dell’elenco sul sito web istituzionale e la trasmissione di una comunicazione ai proprietari, nei modi e nei tempi indicati dal Regolamento regionale.
Entro 60 giorni dalla comunicazione, i proprietari potranno manifestare la loro disponibilità al Comune di Pandino all'inserimento dei loro terreni alla Banca della Terra Lombarda.
Successivamente il Comune di Pandino invierà a Regione Lombardia l’elenco dei proprietari che si saranno dichiarati disponibili per la pubblicazione dell’elenco. 
La Regione Lombardia provvederà all'assegnazione temporanea dei beni inseriti nell'elenco della Banca della Terra Lombarda dichiarati disponibili, specificando le condizioni necessarie per la conservazione del patrimonio agricolo forestale e in particolare, l’uso per il quale il bene viene concesso, la durata dell’assegnazione e l’ammontare del canone che deve essere corrisposto dall'assegnatario.
Gli oneri tributari e fiscali relativi ai beni in concessione gravano sul concessionario.
Per i proprietari o gli aventi titolo che non potranno essere contattati direttamente ma intendono aderire alla Banca della Terra Lombarda, il Comune di Pandino mette a disposizione un apposito modulo da compilare e inviare unitamente ad un documento di identità in corso di validità del dichiarante a:
Comune di Pandino – Area Tecnica – via Castello, 15, 26025 Pandino, tel. 0373 973328, depositandola all’Ufficio Protocollo oppure inviandola all'indirizzo di posta PEC protocollo.comune.pandino@pec.it
L’assenza della trasmissione dei dati non consente l’iscrizione alla Banca della Terra Lombarda.
In allegato l'elenco dei terreni potenzialmente incolti o abbandonati e l'istanza per l'iscrizione dei terreni alla Banca della Terra Lombarda.
 

FOGLIO MAPPALE DESTINAZIONE SUPERFICIE PROPRIETA’
7 75 area urbana 1.800 mq TURRI DANIEL
13 51
52
prato irriguo 920 mq
90 mq
VILLA GINFRANCA, VILLA PAOLO
23 137 prato irriguo 2.750 mq BOLZONI GIOVANNI, BOLZONI SONIA
24 32 seminativo irriguo 5.630 mq MORETTI, VIGANO’
25 16 prato irriguo 4.890 mq DORDONI EMANUELE
 

 MODULO ADESIONE BANCA DELLA TERRA